Intelligenza Attiva

Auto: gli optional che migliorano il comfort e possono salvarci la vita

Qualche timido segnale di ripresa c’è, ma il mercato dell’auto continua a essere in crisi; eppure chi acquista una nuova vettura rinuncia sempre meno agli optional. Tra questi, i più gettonati sono quelli che riguardano la sicurezza e sembra che gli automobilisti siano disposti a fare uno sforzo economico maggiore pur di assicurarsela anche quando sono in macchina.

Diciamolo, i dispositivi elettronici possono essere dei salvavita: in alcuni casi riescono addirittura a rimediare agli errori dell’automobilista e a prevenire gli incidenti. Quelli che agevolano le manovre come le Telecamere posteriori e i sensori di parcheggio, il Cruise Control per non superare i limiti di velocità e l’Hill Assist, per aiutare la vettura a partire in salita, sono al top tra le richieste.

In tema di dotazioni l’indagine Car Buying Trends 2015 ha osservato le tendenze d’acquisto della clientela Ford in 22 paesi europei. Lo studio rileva che è in crescita soprattutto il numero di guidatori che scelgono di adottare sistemi di assistenza alla guida semi-autonoma: nel 2014 un’acquirente su tre ha dotato la propria auto dell’Active Park Assist, la tecnologia che garantisce il parcheggio semiautomatico, con un incremento rispetto al 2013 del 28%.

Molto apprezzato anche l’Adaptive Cruise Control, un sistema che regola la velocità del mezzo calcolando la distanza con il veicolo che lo precede. Invece è ancora poco diffuso il sistema di frenata automatica d’emergenza Active City Stop – la tecnologia in grado di evitare o ridurre l’entità di quegli incidenti tipici dell’ambiente urbano, ovvero i tamponamenti e gli scontri dovuti alla distrazioni nel traffico – che equipaggia solo il 13% delle auto vendute.

Di una marca o di un modello specifico, non importa: le automobili diventano sempre più smart. Se quelle di alta gamma hanno un equipaggiamento per la sicurezza di ultima generazione come il rilevatore automatico della distanza tra auto, che avverte in caso lo spazio con l’auto che ci precede sia al di sotto degli standard di sicurezza, grazie alla App iOnRoad è possibile avere lo stesso dispositivo integrato nel proprio smartphone.

Posizionando il telefono sul cruscotto e un assistente virtuale, attraverso il Gps e la fotocamera, individua le auto che ci precedono e ci avvisa con un segnale acustico nel caso in cui non stiamo rispettando la giusta distanza.

Infine tra i dispositivi più attenti al comfort, una tendenza che sembra trasversale a tutte le fasce di prezzo è quella dei sistemi di Infotaiment presenti sulla quasi totalità delle auto nuove. Si tratta di sistemi integrati che consentono di gestire anche in vivavoce musica, telefono,  navigatore satellitare, regolazioni di sedili e aria condizionata.

Lascia un Commento