Intelligenza Personale

Venderesti casa per pagare le spese sanitarie della tua famiglia?

L’Italia per quanto riguarda i danni è un paese sotto-assicurato, le statistiche evidenziano una vulnerabilità del Paese, di famiglie e imprese.

Solo una famiglia su sei in Italia ha stipulato una polizza danni non obbligatoria. La protezione dai danni a persone cose è molto spesso sottovalutata, specialmente al sud.

I dati pubblicati dallo studio ANIA fanno riflettere:

  • Un consistente 78% di case è esposto ad un rischio medio-alto, anche a causa dei cambiamenti climatici, di cui solo il 2% è assicurato.
  • La spesa sanitaria privata è in aumento (40 miliardi di euro nel 2017) e se prima c’era un welfare molto presente oggi non ci si rende conto che le finanze pubbliche non possono espandersi anche se i bisogni crescono.

Se mettiamo sotto la lente di ingrandimento la propensione degli italiani a proteggersi da potenziali spese sanitarie inattese, ci rendiamo conto che il gap da colmare è enorme!

Questo ha portato ad una spesa sanitaria “out of pocket” per alcuni insostenibile, il dato preoccupante sono i 7 milioni di italiani che si indebitano per pagare cure e servizi sanitari e 2,8 milioni che per farlo vendono casa, mentre 44 milioni nel complesso hanno speso di tasca propria, per pagare prestazioni sanitarie per intero o con il ticket.

La spesa sanitaria pro-capite è in aumento e continuerà ad aumentare, per questo il ruolo del consulente assicurativo è sempre più importante.

Molto spesso le statistiche e i numeri ci sembrano lontani dalle nostre esperienza personali, per questo vorremmo condividere quanto accaduto ad uno dei nostri consulenti.

Immedesimarsi nella sua situazione è molto semplice: un infortunio inatteso, tempi di attesa molto lunghi con il SSN e la preoccupazione di un genitore che vuole sempre il meglio per i propri figli.

La consapevolezza di poter intervenire, senza esitazione e preoccupazioni per l’esborso inaspettato di denaro rende molto semplice la scelta.

Ecco quanto ci ha scritto:

“Volevo riflettere con voi su una cosa! Oggi mio figlio Alex ha subito un piccolo intervento al ginocchio! Purtroppo, ballando si è rotto il ginocchio e un legamento! Con il sistema sanitario nazionale c’erano lunghe attese! Dovevi chiamare l’amico dell’amico del super professore per essere operato in tempi decenti visto che il legamento doveva essere riattaccato con una certa urgenza! E allora? Clinica privata, pre e post-operatorio una spesa da circa 10.000€! Nulla di impossibile… ma per un padre con un reddito “normale” sarebbe stato pesante!

Dove voglio arrivare? Con una Mutualitas tutto è più leggero!

Quando sono diventato socio speravo di non doverla utilizzare! Ahimè è capitato!

Quando facciamo una consulenza spingiamo sul compito sociale che abbiamo! Un intervento potrebbe costare anche 100.000€ e con 550€ all’anno si tutela una intera famiglia!

Crediamo in quello che facciamo! Solyda… your financial energy”

Lascia un Commento